Login    Password  

[Registrati]    [Recupera Password]

            

A più riprese si rintuzzano

  A più riprese si rintuzzano
i due monelli scalmanati
come diavolo e acquasanta
si spingono, si insultano
si rincorrono; le ramificazioni
appuntite dell´ego si affrontano
-Questo è mio, dammelo!
tu ne hai già uno!- si graffiano
e nei loro intenti persistono
schivato un morso, spunta uno sputo.
Ma questo è troppo!
Bisogna sedare e porre fine
alla disputa, disapprovare
essere imparziali e non schierarsi
a favore dell´uno o dell´altro.

L´egoismo è antico quando il mondo
e l´obiettivo sempre uguale:
sopraffare, acciuffare, depredare
afferrare oltre il necessario
massimizzare carpire escludere affermare!
E´ nelle vene, è nel dna, è nel gene!
Le dispute infantili con altre forme
poi si protraggono per tutta la vita
tra individui gruppi o etnie
sono come esami di ammissione
all´esercizio del dominio pieno,
da non superarli segue:
l´appartenenza quasi definitiva
alla schiera dei vinti e sottomessi!

Delle bestie abbiamo molto
dell´umano, con qualche smentita, ben poco
e così sempre di più peggiora il mondo
esplode l´ottusità per una significativa
comprensione di un´equa condivisione
e ribolle la febbre di avere; nella savana
forse cambierà pure l´istinto un giorno.
Gli amerindi possedevano un continente
gli uomini bianchi cattolici civilizzati
se ne sono quasi del tutto
candidamente sbarazzati per derubarli!
Si vocifera che un sano egoismo
sia un toccasana, si elogia il vizio
capitale dell´io, si prende a pretesto
un principio di legittima difesa:
manca solo che venga santificato!


Condividi questa Poesia!

Tweet


 L'Autore della Poesia
Autore: amcozza
Data Pubblicazione: 22/09/2014
Lascia un commento alla poesia

 Commento dell'Autore
Come la luna ha le sue macchie ma pur riflette luce, così anche gli uomini nonostante un egoismo innato non offuscano del tutto la loro umanità..molte volte poca però!


 Commenti alla Poesia
Nessun commento lasciato alla poesia di amcozza. Lascia il primo commento alla poesia A più riprese si rintuzzano


 Tutte le poesie di amcozza
- su una stinta panchina   - ogni fiume segue il suo cammino   - birichina rombante   - ero sulla soglia dell´età verde   - di me non hai ancora un volto   - lettera a mia madre nell´aldilà   - pure a voi che non intendete   - a più riprese si rintuzzano   - scroscio di memorie   - almanacco estivo   - oh mia primavera!   - lira e trombe equoree   - quando s`avviva un vento   - illesa non passi tra gli urti che ti procuri   - dall`alberato già si staccano foglie   - per non perderti e tenerti con me   - tra sfibrati rami e fulve chiome  


 Note Legali
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni.
Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonchè qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione dell'Autore, è punita con le sanzioni previste dagli Art. 171 e 171-ter della suddetta legge.